Attualità

La NATO scherza con il fuoco

La versione Nato del conflitto in Ucraina non fa alcun accenno a responsabilità Occidentali sul conflitto, tutto ricade su Putin. Nel 2020 la Nato aveva diffuso un documento[1] sulla visione strategica dell’Alleanza per i successivi 20 anni, ovvero fino al 2040, nel quale si asserisce che la Russia si è …

Leggi tutto

Commiato a Felice. Cronaca di un freddo pomeriggio a Milano

In un pomeriggio di freddo rigido accompagnato da un sole dai timidi raggi invernali, sabato 13 gennaio si è svolto l’ultimo saluto a Felice Carlo Besostri (1944-2024), l’avvocato simbolo delle lotte per la difesa della Costituzione italiana, contro il ‘porcellum’ prima e l’Italicum poi, in ultimo contro il ‘rosatellum’, ancora …

Leggi tutto

Paura e Odio, non confondiamoli

I fatti del 7 ottobre scorso a Gaza e Israele sono al di fuori di una situazione di guerra “guerreggiata”. L’eccidio, una vera e propria strage[1], si connota solo come terrorismo, che è peggio della guerra, la quale comunque è normata e definita da accordi e convenzioni internazionali, mentre il …

Leggi tutto

8 settembre ’43: tutti sapevano dell’uscita dell’Italia dalla Guerra… e oggi?

L’8 settembre 1943, al pari del 24 ottobre del 1917 (attacco austro–tedesco a Caporetto), è una data infausta, nell’immaginario collettivo entrambe appaiono come simboli della debacle dello Stato (n.d.r. si rileva la contemporanea presenza, in entrambi i disastri, in ruoli chiave, dello stesso personaggio: Pietro Badoglio). Già il fatto che, …

Leggi tutto

Unione Europea: il ‘gigante’ incatenato

L’imminente sfascio dell’Unione Europea si potrebbe ancora evitare se i singoli Stati d’Europa si decidessero, nel rispetto delle tradizioni e culture nazionali, a costituire una maggiore integrazione politica affermando la sovranità centrale su relazioni estere, economia, imposizione fiscale, difesa e sicurezza[1]. Ai primi anni Cinquanta la “Comunità Europea di Difesa” …

Leggi tutto

Le code di paglia bruciano come stoppie

L’ennesima tempesta estiva si è abbattuta su un libro ritenuto non ‘allineato’. Questa volta nel mirino non è uno scrittore di professione, ma un generale che di professione dovrebbe essere abituato a stare sotto il tiro dei nemici. Roberto Vannacci ha recentemente dato alla stampe – in proprio – “Il …

Leggi tutto