“ECCO LA GUERRA” – 16 ottobre 2020, incontro pubblico

| | ,

La mattina del 20 ottobre del 1944 si presenta soleggiata e priva di foschia. Scatta l’allarme: una formazione di bombardieri Alleati è in avvicinamento a Milano per un bombardamento sull’area delle officine Breda, vicino alla stazione Greco, zona nord-est di Milano. Una parte degli aerei non sganciano le bombe e virano per rientrare. Alle ore 11,30 gli aerei scaricano il loro carico di morte sulle zone abitate, prive di obiettivi militari.

Uno degli ordigni esplosivi cade sulla scuola elementare Francesco Crispi, quartiere Gorla, mentre gli alunni stanno scendendo nei sotterranei. L’esplosione devastante sventra completamente il rifugio e l’edificio scolastico seppellendo sotto le macerie 184 bambini di età compresa tra i 6 e gli 11 anni, la direttrice, 14 insegnanti, 4 bidelli e un’assistente sanitaria. Al termine dell’incursione sul viale Monza, i quartieri di Gorla e Precotto si conteranno oltre 600 morti civili a Milano.

L’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra – ANVCG di Milano, in collaborazione con ISPIG Istituto Storico Politico diretto da Giorgio Galli – promuovono un incontro pubblico di riflessione, in collegamento anche con l’Università di Lincoln in Gran Bretagna, dal titolo “Ecco la Guerra”.

L’incontro sarà visibile anche in videoconferenza, aperto al pubblico, venerdì 16 ottobre ore 18, alla sala conferenze dell’Oratorio Sacro Cuore, ingresso a fianco della Chiesa Santa Teresa del Bambin Gesù in via Asiago 3 (MM-Gorla). Vista la capienza ridotta della sala per il Covid è consigliabile prenotare con una mail (anvcgmilano@tiscali.it) oppure  richiedendo l’accredito per la videoconferenza.

L’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra – ANVCG – insieme con il Comitato dei Familiari, le Associazioni di quartiere e le Parrocchie il 20 ottobre 2020 commemoreranno il 76° anniversario dell’eccidio del ‘44 con una cerimonia civile e religiosa in piazza Piccoli Martiri, quartiere Gorla a Milano. Sono stati invitati il sindaco Sala e il governatore della Regione Fontana, oltre a tutto il Consiglio nazionale dell’ANVCG che sarà presente con varie rappresentanze regionali (Sicilia, Puglia, Toscana, Campania, Lazio, Veneto, Liguria, Emilia Romagna e Lombardia).

In piazza Piccoli Martiri il giorno 20 ottobre si potrà visitare il Monumento e il Sacrario, costruito dai Familiari delle Vittime, realizzato dallo scultore Remo Brioschi, esattamente nel luogo dove sorgeva la scuola.

Precedente

IL PRETE MARTIRE, I MIGRANTI E LO STATO

Il “sogno” di molte donne

Successivo

Lascia un commento